Tartufo Nero Fresco

TARTUFO NERO FRESCO

I tartufi di Macenmist derivano da un frutteto di piante inoculate con tuber melanosporum. Nel 2011 i nostri primi tartufi trovati in prossimitá degli alberi avevano meno di tre anni. La quantitá iniziale era piccola, ma la qualitá eccellente.

Durante gli anni successivi sempre piú piante produssero tartufi ed alcuni anni piú tardi ci si aspettava che questo numero continuasse ad aumentare, vista la seconda piantagione che stava iniziando a produrre i propri frutti.

L'aspetto esteriore del tartufo nero invernale (tuber melanosporum) puó variare dal marrone rossastro fino al nero, e la sua superficie esterna viene chiamata peridio. Il suo tessuto interno, con le distintive venature bianche viene chiamata gleba.

Per chef e cuochi i nostri tartufi sono i protagonisti della loro cucina. Adesso, come in futuro, non vediamo l'ora di fornirvi questo modesto fungo, il tartufo nero del Perigord.

Clicca qui per visionare la Brochure del Tartufo Nero del Perigord di Macenmist.

TROVARE TARTUFI

Attualmente al mondo sono conosciuti tre metodi per localizzare i tartufi, questi sono: maiali, cani e mosche. Macenmist ha scelto di utilizzare i cani.

Questa prelibatezza altamente apprezzata viene raccolta durante i mesi invernali con l'ausilio di cani appositamente addestrati. Fahren e Tawdiff  i Lagotti Romagnoli sono i cani da tartufo di Macenmist. É la fenomenale capacitá di fiuto del Lagotto che lo rende l'unico cane di razza pura al mondo riconosciuto come cercatore di tartufo specializzato. Questa capacitá unica é stata quella che ha contribuito a salvare la razza dalla sua quasi estinzione.

Fahren vale il proprio peso in oro nero con Tawdiff al secondo posto. Motivati dai bocconcini di carne si avvicinano alla caccia al tartufo con alacritá. Dall'attimo in cui gli si applica il guinzaglio iniziano a fiutare l'etere cercando l'aroma dei tartufi maturi.

TIPI DI TARTUFO

Macenmist ha tartufi neri invernali (tuber melanosporum)

I tartufi sono un tipo di fungo e hanno una struttura a tubero, ma a differenza della maggior parte dei funghi i tartufi non emergono dalla superficie della terra. Al contrario, i tartufi nascono nel sottosuolo, vicino alle radici degli alberi, e sono il risultato di una relazione simbiotica con diversi tipi di alberi. Il fungo che produce il tartufo é in grado di sopravvivere solo in terreni con determinate condizioni, ed é favorito da terreni ricchi di calcio e con un PH alcalino. Queste condizioni offrono un ambiente ideale per la crescita del fungo. Coltivati in Australia dal 1991, questi deliziosi bocconi sono stati inizialmente raccolti nel 1999 e adesso sono dispersi in tutto il paese, nelle regioni con clima piú mite. Il fatto che vengono raccolti durante i mesi invernali, significa che i ristoratori hanno il vantaggio di poter usufruire dei tartufi neri invernali freschi tutto l'anno, visto che la prelibatezza viene ormai prodotta su entrambi gli emisferi.

Alcuni altri tipi di tartufo ben conosciuti sono i seguenti:

Tartufo bianco italiano (tuber magnatum)
Questo tartufo é famoso per il suo prezzo molto alto. Nel 2007 é stato trovato un tartufo del peso record di 1,5 kg che é stato poi venduto alla cifra di 220$ al grammo, ed il cui ricavato é andato in beneficienza.

Scorzone (tuber aestivum)
Questo tartufo viene conservato in bottiglie o barattoli e puó essere acquistato in tutto il mondo. É un'alternativa piú economica per la cucina rispetto ai tartufi bianchi o neri.

Tartufo moscato (tuber brumale)
Molto simile al tartufo nero, quello moscato puó essere distinto strofinando il peridio (esterno) che si sbuccia. 

Tartufo Nero Fresco